Come sarà la vita nel 2025? Dalle vacanze virtuali al robot maggiordomo

Come sarà la vita nel 2025? Mancano solo pochi anni, ma quello delineato dal “futurista” Rohit Talwar, fondatore e Ceo dell’azienda londinese Fast Future, sembra uno scenario da fantascienza. L’innovazione tecnologica continua a correre, e rimodella la nostra quotidianità a ritmi sempre più rapidi, e tra appena cinque anni quello che oggi può sembrarci un po’ “estremo” sarà realtà. Ad esempio, andremo in vacanza senza uscire dal salotto di casa, con un visore per la realtà virtuale che ci darà l’illusione di visitare i luoghi più belli del mondo. Scovare l’anima gemella al primo colpo, poi, sarà facilissimo, perché a fare da Cupido ci penseranno applicazioni “intelligenti” per la ricerca del partner perfetto. E rientrare a casa la sera e trovare la cena a tavola sarà normale. I robot maggiordomi provvederanno anche a sparecchiare.

AI, 5G e IoT gli ingredienti dell’hi-tech di domani

Queste sono alcune delle previsioni per il 2025 formulate da Rohit Talwar insieme al colosso cinese Huawei. Alla base delle sorprese che ci aspettano ci sono l’intelligenza artificiale, le nuove e veloci reti cellulari 5G, e l’IoT. Sono questi infatti gli ingredienti con cui si sta creando l’hi-tech di domani. “In tutti i Paesi tecnologicamente maturi stiamo assistendo all’arrivo e all’implementazione di tecnologie sempre più potenti, che crescono in modo esponenziale – sostiene Talwar – e hanno il potenziale di rimodellare ogni aspetto dell’attività umana entro il 2025”.

La rivoluzione digitale in cucina e in salotto 

La rivoluzione si prepara a investire, ad esempio, la cucina, liberandoci dalle incombenze domestiche. I sensori incorporati negli utensili faranno sì che i pasti si cucinino in modo autonomo, secondo la ricetta che preferiamo, senza bisogno di stare ai fornelli. Ci saranno poi i robot maggiordomo, programmati per apparecchiare, sparecchiare e lavare i piatti, riporta Ansa.

A cambiare sarà anche il salotto, dove potremo sfruttare i dispositivi di realtà virtuale e aumentata per muoverci lungo la grande muraglia cinese, fare trekking fino al Machu Picchu o esplorare la barriera corallina australiana.

Trovare il partner, un lavoro, e curarsi con lo smartphone

Tra le novità, anche le applicazioni di dating, su cui non sarà più necessario sfogliare profili per trovare la persona giusta. Le nostre idee, i gusti, le preferenze, le antipatie, i desideri e i sogni saranno raccolti dall’AI per costruire un profilo costantemente aggiornato da abbinare con il partner ideale.

Ma l’AI potrà aiutarci anche a trovare un buon posto di lavoro, analizzando il mercato e scrivendo per noi il curriculum perfetto.

Smartphone e dispositivi indossabili ci daranno invece una mano a curare la salute, grazie al monitoraggio dei parametri vitali. E se il 5G abbatterà le distanze, le videochiamate si evolveranno per consentire una comunicazione multisensoriale, con cui restare in contatto con i propri cari da qualsiasi punto del mondo.

Condividi postShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn